fbpx

Concorso Ordinario Docenti 2019

Simonetta Viola

Concorso ordinario docenti primaria e infanzia

Si prevede l’uscita del bando per il concorso ordinario docenti primaria e infanzia per maggio/giugno. I posti messi a disposizione saranno 16.000. I requisiti di accesso saranno i seguenti:

–    diploma magistrale conseguito entro l’a.s.2001/02 oppure

–    laurea in Scienze della Formazione o analogo titolo estero equipollente.

–    Per i posti di insegnamento sul sostegno è richiesta la specializzazione.

–    Non è richiesto servizio di insegnamento per l’accesso.

Il concorso prevederà una prova scritta ed una orale. Sarà prevista una preselettiva solo nel caso in cui le domande dovessero superare tre volte i posti messi a bando. Le immissioni in ruolo partiranno da settembre 2020.

Concorso ordinario docenti secondaria

Il Ministro Bussetti in un’intervista rilasciata a RepubblicaTV ha dichiarato che l’uscita del bando è prevista entro il mese di luglio e le prove concorsuali avranno luogo in autunno per il concorso ordinario docenti della scuola secondaria. Riportiamo: “Per la scuola secondaria (di I e II grado) vorremmo bandire il concorso entro l’estate (presumibilmente entro luglio) in modo da consentire da settembre l’avvio della procedura concorsuale.  Quanti posti saranno banditi? In tre anni più di cinquantamila”. Si dovrà attendere l’estate per l’emanazione del bando in quanto vi è il bisogno di quantificare il numero di posti effettivamente disponibile. L’obiettivo è quello di rendere le procedure effettive per l’autunno in modo da poter concludere il tutto per l’immissione in ruolo degli insegnanti nell’anno scolastico 2020/2021. Le graduatorie di merito avranno validità biennale e potranno essere utilizzate a partire dall’anno scolastico successivo a quello di approvazione delle stesse.

Requisiti di accesso per posto comune

I requisiti di accesso per posto comune sono i seguenti:

–    Titolo di acceso alla classe di concorso (laurea + eventuali CFU\esami integrativi mancanti) + 24 CFU.

–    Abilitazione specifica all’insegnamento nella classe di concorso.

–    Titolo di accesso alla classe di concorso + abilitazione in altra classe di concorso o grado di istruzione.

–    Titolo di accesso + 3 anni di insegnamento di cui almeno 1 specifico nella classe di concorso (in prima applicazione).

Sono esonerati dal possesso dei 24 cfu:

– i docenti in possesso di abilitazione specifica nella classe di concorso

– i docenti abilitati in altre classi di concorso o ordini di scuola

– i docenti con 3 anni di servizio prestati negli ultimi 8 anni indipendentemente dagli ordini di scuola e se siano stati svolti su posto comune o sostegno

Insegnante tecnico pratico (ITP)

 

Gli Insegnanti Tecnico Pratici saranno esonerati dal possesso dei 24 cfu.

Requisiti di accesso per posto sostegno  

                          

Potranno accedere al concorso solo ed esclusivamente chi in possesso della specializzazione nel sostegno.

Sarà possibile partecipare solo per una classe di concorso per la secondaria di primo grado ed una per la secondaria di secondo grado per il posto comune. Per il sostegno si potrà partecipare anche per più ordini/gradi di scuola qualora se ne posseggano i requisiti.

Prove concorsuali per posto comune e per ITP

 

Sono previste due prove scritte e una orale. La prima prova scritta valuterà le conoscenze e competenze del candidato su tutte le discipline afferenti le classi di concorso. La seconda prova scritta valuterà le competenze del candidato nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle medologie e tecnologie didattiche. La prova orale valuterà le conoscenze del candidato nelle discipline facenti parte della classe di concorso e di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo nonchè il possesso di adeguate competenze didattiche nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Le prove saranno considerate superate con un punteggio minimo di sette decimi.

Prove concorsuali per posto di sostegno

Il concorso per i posti di sostegno prevede una prova scritta a livello nazionale e una orale. La prova scritta valuterà le competenze del candidato sulla pedagogia speciale, sulla didattica dell’inclusione scolastica e sulle relative metodologie. La prova sarà superata con un punteggio di sette decimi e sarà condizione necessaria per accedere alla prova orale.

Come prepararsi?

AZ Formazione organizza un corso di preparazione della durata di tre mesi con un monte totale di 36 ore (12 incontri da 3 ore ciascuno) con docenti specializzati ed esperti nell’ambito formativo. Il percorso prevede approfondimenti di carattere pedagogico-didattico-metodologico, nonché aspetti giuridici rilevanti per la formazione professionale del docente.

Docenti coinvolti: Dirigenti Scolastici – Esperti della Formazione – Sociologa – Docente di sostegno – Docenti di Lingue

Le lezioni avranno cadenze settimanale e si svolgeranno il sabato mattina a partire dalle ore 10:00. L’attività formativa è suddivisa in due moduli:

Modulo 1 verte sulla preparazione delle prove scritte – 650 euro + iva

 – Modulo 2 verte sulla preparazione della prova orale – 300 euro + iva

Richiedi informazioni