Decreto TFA Sostegno

E’ stato pubblicato ieri, 8 Febbraio 2019, il decreto 092 per il TFA Sostegno.

Simonetta Viola

E’ stato pubblicato ieri, 8 Febbraio 2019, il decreto 092 per il TFA Sostegno definitivo che fa chiarezza sui requisiti per l’ammissione e le prove da sostenere. Il decreto fa riferimento sia alla scuola primaria, infanzia e secondaria.

I requisiti di ammissione per la scuola dell’infanzia e primaria sono i seguenti:

– titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito tramite la laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia

– diploma magistrale, compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico con valore di abilitazione e diloma sperimentale a indirizzo linguistico o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002.

I requisiti di ammissione per la scuola secondaria di primo e secondo grado sono:

– Titolo di abilitazione nello specifico grado (I grado, II grado).

– Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado (laurea + eventuali esami\CFU richiesti per accedere alla classe di concorso) + 24 CFU.

– Titolo di studio in una classe di concorso dello specifico grado + 3 anni di servizio svolti negli ultimi 8 anni indipendentemente che siano stati svolti su sostegno o su posto comune

Inoltre, rimangono fermi i requisiti validi per la primaria anche per la secondaria.

Ammessi con riserva

Sono ammessi con riserva chi in possesso del titolo abilitante all’estero e coloro i quali abbiano proceduto con la domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione entro la data termine per la presentazione delle istanze di partecipazione.

Data del test di preselezione

Come da decreto, vi sarà una data unica per il test di preselezione, quindi è esclusa la partecipazione a più Atenei per il conseguimento del titolo. La data sarà stabilita dal MIUR a livello nazionale.

Prova di accesso

La prova di accesso, predisposta da ogni Università, si articola in:

– un test preliminare costituito da 60 quesiti con cinque opzioni di risposta ciascuno con un’unica risposta esatta. Almeno 20 dei 60 quesiti verteranno sulla preparazione linguistica e la comprensione di testi in lingua italiana. La risposta data avrà un punteggio di 0,5, l’errata e la mancante 0 punti. Il test avrà una durata di due ore.

– una o più prove scritte

Le prove scritte saranno organizzate dalle singole Università. Non prevedono risposte chiuse.

Ammissione in sovrannumero

– I soggetti che nei cicli precedenti abbiano sospeso il percorso oppure, pur trovandosi in posizione utile, non si siano immatricolati

– I soggetti che siano risultati vincitori di più procedure e abbiano optato per una di esse

– I soggetti che siano stati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito pur non collocandosi in posizione utile (c.d. idonei).

AZ Formazione organizza un ulteriore corso di preparazione alla prove preselettiva TFA con dirigenti scolastici e docenti specializzati nell’ambito della formazione.

Il corso, della durata di 30 ore, si terrà in Piazza Cavour 19 a Catania tutti i sabato.

Il costo del corso è pari a 600 euro più iva.

Viste le numerose richieste, AZ Formazione organizza un ulteriore corso nella città di Ragusa per tutto il mese di marzo presso il Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Ragusa.

Per qualunque informazione contattare l’infoline allo 0952887794.

Contattaci

Piazza Cavour 19, Cataina
Infoline: 0952887794
Back To Top