inglese per il turismo

L'importanza dell'inglese per le strutture ricettive

L'inglese per le strutture ricettive

Al giorno d’oggi l’inglese è un requisito fondamentale in molti ambiti: dal lavoro alla vita personale. Chi viaggia sa bene quanto sia essenziale conoscere una lingua in cui in qualunque paese possano capirci ed aiutarci. Diventa, però, fondamentale anche quando si possiede un’attività di varia natura. Chi ha un’azienda sa bene quanto sia comune dover affrontare discorsi, vendite, customer service, richieste di informazioni in lingua inglese. In un paese turistico come l’Italia, poi, diventa essenziale essere in grado di esprimersi in una lingua straniera internazionalmente riconosciuta e parlata.

La Sicilia è sicuramente una punta di diamante del turismo italiano e per questo le strutture ricettive sul territorio siculo sono cospicue. A cominciare con gli hotel, i B&B o le case vacanze per finire con info point, noleggi di bici, motorini ed auto: tutti hanno la necessità di comunicare in inglese.

L’inglese turistico, come tutti i linguaggi settoriali, ha delle specifiche che è fondamentale conoscere al di là della base linguistica generale. La terminologia o il modo di porsi non solo in una lingua differente ma verso una cultura a noi spesso conosciuta sono solo alcuni degli ambiti cardini del settore turistico.

Vediamo insieme alcuni vocaboli ed espressioni comunemente usate in ambito turistico:

Vocaboli ed espressioni comuni:

–    Check-in / Check-out: il momento in  cui l’ospite riceve (check-in) o restituisce (check-out) le chiavi della propria camera.

 –   Room service: servizio in camera, ovvero la consegna di cibo, bevande o altro, direttamente nella camera d’albergo.

–    Vacancies: stanze disponibili, pronte per essere assegnate a ospiti

–    Destination: il luogo che il visitatore intende raggiungere.

–    Fare: la quantità di denaro che il cliente dovrà pagare per accedere al servizio di trasporto.

–    District: un certa area della città, spesso conosciuta per un particolare specifico. Il fashion district di New York, per esempio, è conosciuto per i negozi di alta moda.

–    Scenic:  qualcosa estremamente gradevole da osservare, come un panorama o una cascata.

– Sight seeing: tutte le attrazioni turistiche presenti in una città

Tuttavia,  conoscere il vocabolario di base non basta. E’ per questo che la Oxford College Catania ha strutturato un percorso per imparare l’inglese turistico.

Sei una struttura ricettiva e hai bisogno che il tuo staff sia preparato in lingua inglese? Contattaci!

Richiedi informazioni

Scrivici una mail a [email protected] oppure chiama allo 0952887794